Nodi per shock leader

Video tutorial per imparare tre nodi di collegamento per lo shock leader pescando a surfcasting

Obiettivo di ogni pescatore è fare dei nodi che mantengano il carico di rottura. Qui parliamo di shock leader per la pesca a surfcasting. Forse non lo sai, ma sul canale youtube SurfCasting TV, ogni sabato sera alle 20 esce un nuovo video di pesca o fishing tutorial. In questo video il “riflettore” è stato puntato forse sul tema più sensibile, per quanto riguarda il surfcasting, ovvero i nodi di giunzione. Ti farò vedere come eseguire tre diversi tipi di nodi per collegare il filo da pesca in bobina allo shock leader. Userò due cordini di colore diverso. I nodi saranno i seguenti.

Nodi da pesca: doppia giunzione, nodo di sangue, Albright knot

Fishing tutorial su 3 nodi per pescare a surfcasting

Prima di catapultarci nel video, facciamo una piccola precisazione sul perché scegliere un nodo anziché un altro. Affinché possa definirsi valido e funzionale, il nodo non deve andare ad alterare il carico di rottura del nostro filo da pesca in nylon. Questo è importante proprio perché per ogni occasione, avremo il nodo ideale da eseguire. Adesso vi spiego nel dettaglio le tre tipologie mostrate nel video.

DOPPIA GIUNZIONE:
Si usa nel caso in cui i fili da unire, sono di diametro uguale o nettamente diverso. Davvero utile per unire fili di diametro uguale o nettamente diverso. Si sovrappongono i fili creando un’asola e vi si passa il capo della lenza all’interno per quattro/cinque volte, avvolgendo le spire attorno ad entrambi i fili. Bagniamo il tutto e tiriamo,andando ad eseguire la stessa operazione per l’altro nylon. L’operazione più delicata, sta nell’accostare i due nodi, avendo cura di bagnare il tutto prima di serrare. Nel caso in cui dovessimo usare questo nodo per accostare fili di diametro nettamente diverso, faremo meno spire col filo grosso e più spire col filo fine.

NODO DI SANGUE:
Utilissimo per unire fili di spessore simile o con poca differenza di diametro. Si avvolgono uno di fronte l’altro i capi dei fili per circa 6/7 volte e successivamente si fanno ripassare gli stessi all’interno dell’asola che si viene a creare al centro.Un capo verrà inserito dall’alto verso il basso, l’altro dal basso verso l’alto. Questo nodo, cosi come vi farò vedere, è utilissimo anche in caso di emergenza in pesca.Poi vedrete perché…

ALBRIGHT KNOT:
Serve per unire fili di spessore diverso. Si crea un’asola con il filo più grosso, passeremo all’interno con l’altro, e nel tornare indietro effettueremo diverse spire inglobando tutti i fili prima di ripassare di nuovo nell’asola iniziale. Nodo utilissimo anche nel collegamento tra cavetto d’acciaio e nylon in un finale dedicato al pesce Serra. Non vi resta che guardare il video e divertirvi passo passo insieme a me.

Vi ricordo che potete fare tutte le vostre domande ed avanzare richieste alla mail info@surfcasting.pescatv.it, sulla nostra pagina facebook e anche sulla mia personale. Saremo a tua disposizione, tempo permettendo. Non dimenticare di iscriverti alla newsletter su questo sito e al canale youtube. Ciao.

Tre nodi da pesca per lo shock leader

Nodi per shock leader

Alessandro Silvestri

Ciao, mi chiamo Alessandro Silvestri e sono un grandissimo appassionato di pesca dalla spiaggia. Pesco in mare con svariate tecniche, dal surfcasting più estremo al tranquillo beach ledgering. Insomma, sono un pescatore; ciò che per me conta è avere la sabbia sotto i piedi, qualunque sia la condizione del mare. Essendo nato a Napoli, ho praticato surfcasting sui litorali Campani per tanto tempo ma, poi, per via del lavoro, da diversi anni ho dovuto adattare la mia tecnica all’alto Adriatico. Dal 2014 pesco soprattutto lanciando a surf casting dalle spiagge del Veneto. Proprio in Veneto, insieme ad altri amici, gestisco un gruppo di surfcasting chiamato “Leoni del Mare”. Altre però, grazie a vari appoggi familiari, sono le mie “case di pesca”, come Calabria e Puglia, dove molto spesso mi diverto con le prede del posto! Non bisogna praticare il Surfcasting, ma… dico che bisogna viverlo! Io la penso così… Vamoooooooossss!