Shore Angling : Campionati Mondiali di surfcasting 2016 in Irlanda – la cronaca completa

Shore Angling : Campionati Mondiali di surfcasting 2016 in Irlanda – la cronaca completa

33rd World Championship Shore Angling Senior & 24th World Championship Ladies

12—19 November 2016 Wexford, Ireland

Si sono svolte contemporaneamente in Irlanda, dal 12 al 19 di novembre 2016, la 33a edizione Maschile e la 24a edizione Femminile del Mondiale di Surf Casting. Il mondiale organizzato dalla IFSA (Irish Federation of Sea Anglers) si è disputato sulle spiagge di Wexford, circa 250 atleti tra uomini e donne provenienti da tutto il mondo, suddivisi tra 11 squadre per il mondiale femminile e 18 per quello maschile in rappresentanza di Belgio, Croazia, Cipro, Inghilterra, Francia, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Scozia, Sud Africa, Spagna, Tunisia, Galles, Portogallo e Irlanda.

 

Shore angling Word Championships 2016 Fips-M. I Mondiali di pesca a surfcasting si sono tenuti in Irlanda.
Shore angling Word Championships 2016 Fips-M. I Mondiali di pesca a surfcasting si sono tenuti in Irlanda.
Nazionale di SurfCasting Maschile

ATLETI Marcello Messina, Filippo Montepagano, Massimo Mucciola, Alessandro Tavola, Antonello Passucci e Guido Stefano

CT Alfonso Vastano VICE CT Riccardo Miserendino

 

Nazionale di SurfCasting Femminile

ATLETE Rosa Lubrano, Manuela Pasquali, Isabella Micela, Monica Di Cesare, Patrizia Palma e Anna Zuzzaro

CT Lino Materazzo VICE CT Daniela Ferrando

 

STAFF TECNICO: David Girardi e Devis Fasolo

DELEGATI FEDERALI: Stefano Sarti e Elia Grasso

 

Il precedente Campionato Mondiale disputato in Irlanda risaliva al lontano 1996, il commissario tecnico Renato Nazionali guidava la squadra composta da SIMI MARCO – SENIS RICCARDO – PAOLICCHI PAOLO – GUASCHINO  MICHELE – TURIS ANTONELLO – MINOZZI CARLO; allora vinse l’Inghilterra e l’Italia arrivò decima. Già in quegli anni l’impresa risultò molto difficile, gli atleti che hanno partecipato all’edizione 2016 ci raccontano di estreme difficoltà nel raggiungere i campi gara situati a molti chilometri dal raduno, lunghe camminate sulla spiaggia per raggiungere i singoli “picchetti” distanti fino a tre chilometri dall’entrata in spiaggia, condizioni meteo a cui non siamo abituati, con temperature anche sottozero e venti ghiacciati, senza considerare poi le tipologie di prede a noi non comuni come i “pesci piatti” di ogni genere, piccoli squali e merlani! Le prede catturate erano state: Dab, Lesser Spotted Dog Fish, Flounder Gurnard, Plaice Coalfish, Turbot Mullet, Whiting Bass e Rockling Cod

 

Il regolamento particolare di questo campionato mondiale prevedeva:

– misura minima delle prede unificata a 15 cm

– un punto a centimetro

– dieci punti a preda

– la misura dei pesci è arrotondata per eccesso

– alla specie “Lesser Spotted Dogfish” viene assegnato un punteggio “forfettario” di 55 punti

– alla specie “Fresh Water Eels” viene assegnato un punteggio “forfettario” di 40 punti

– alla specie “Weevers” viene assegnato un punteggio “forfettario” di 25 punti

– le esche sono uguali per tutti e vengono fornite dall’organizzazione: harbour ragworm, mackerel, wrapped lugworm (frozen) e sandeel

 

Le spiagge a disposizione erano molte: Kilgorman, Ballinoulart, Morriscastle, Ballinesker, Curracloe, White Hole, Ballyhealy, Rostoontown, Woodstown, RosslareStrand, Burrow, Kilmore, Co. Wexford e Wicklow North Beach, Co. Wicklow ma, come leggerete nel report, ne verranno usate solo alcune e per lo più in orari diversi da quelli inseriti nel programma che citava l’orario gare dalle 17:00 alle 21:00

 

Sunday 13 November 2016

12:00-16:00 – Official Training – Uomini a Morriscastle – Donne a Ballinesker

fishing-shore-angling-mondiali-pesca-a-surfcasting_5Questa manche serve per testare il regolamento e il campo gara, viene redatta una classifica, ma non avrà nessun valore ai fini del mondiale. Spesso la squadre che giocano in casa “si nascondono” pescando al 50% delle loro reali possibilità, in modo da non fornire riferimenti utili per le altre nazionali.

L’Italia si piazza terza di manche per gli uomini con l’ottima performance di Passucci Antonello, secondo assoluto con 27 prede, mentre le donne chiudono quinte con la buona performance di Palma Patrizia settimana con 12 prede.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserva Stefano Guido)

1 – YATES Richard – England – 893 PUNTI – 28 PREDE

2 – PASSUCCI Antonello – 812 PUNTI – 27 PREDE

10 – MESSINA Marcello – 561 PUNTI – 18 PREDE

18 – TAVOLA Alessandro – 549 PUNTI – 16 PREDE

21 – MONTEPAGANO Filippo – 563 PUNTI – 19 PREDE

24 – MUCCIOLA Massimo – 443 PUNTI – 15 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – Tunisia – 36 PENALITA’ – 3.051 PUNTI – 99 PREDE

3 – Italy – 51 PENALITA’ – 2.928 PUNTI – 95 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserva Monica di Cesare)

1 – WORRALL Pamela – Wales – 473 PUNTI – 15 PREDE

7 – PALMA Patrizia – 393 PUNTI – 12 PREDE

18 – LUBRANO Rosa – 193 PUNTI – 6 PREDE

19 – MICELA Isabella – 181 PUNTI – 6 PREDE

25 – PASQUALI Manuela – 153 PUNTI – 5 PREDE

36 – ZUZZARO Anna – 164 PUNTI – 5 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Ireland – 38 PENALITA’ – 1.382 PUNTI – 45 PREDE

5 – Italy – 69 PENALITA’ – 1.084 PUNTI – 34 PREDE

 

Monday 14 November 2016

20:00-24:00 – 1st competition day – uomini a Curracloe – donne a Ballinesker

Nella prima manche ufficiale, l’unica in notturna, la nazionale maschile chiude sesta con il buon piazzamento di Montepagano Filippo, ottavo assoluto con 16 prede. Le donne invece subiscono un duro colpo, che inciderà drasticamente sul risultato finale, un nono di manche pesante con la sola Lubrano Rosa che riesce a chiudere quattordicesima con 10 prede.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserva Stefano Guido)

1 – MIRAS Juan Canovas – Spain – 696 PUNTI – 25 PREDE

8 – MONTEPAGANO Filippo – 512 PUNTI – 16 PREDE

9 – MUCCIOLA Massimo – 472 PUNTI – 16 PREDE

42 – TAVOLA Alessandro – 334 PUNTI – 11 PREDE

65 – PASSUCCI Antonello – 175 PUNTI – 6 PREDE

78 – MESSINA Marcello – 161 PUNTI – 6 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – Spain – 38 PENALITA’- 2.374 PUNTI – 85 PREDE

6 – Italy – 124 PENALITA’ – 1.654 PUNTI – 55 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserva Monica di Cesare)

1 – WHITTY Anne – Ireland – 415 PUNTI – 12 PREDE

14 – LUBRANO Rosa – 293 PUNTI – 10 PREDE

30 – MICELA Isabella – 133 PUNTI – 5 PREDE

40 – ZUZZARO Anna – 112 PUNTI – 4 PREDE

41 – PASQUALI Manuela – 194 PUNTI – 6 PREDE

43 – PALMA Patrizia – 138 PUNTI – 5 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Spain – 42 PENALITA’ – 1.492 PUNTI – 52 PREDE

9 – Italy – 125 PENALITA’ – 870 PUNTI – 30 PREDE

 

Tuesday 15 November 2016

16:00-20:00 – 2nd competition day – uomini a Ballinesker – donne a Whitegap

La seconda manche rappresenta il “giro di boa” dove poter cominciare a fare i conti delle penalità sui pronostici finali. La nazionale maschile sprofonda all’ottavo posto nonostante il buon piazzamento di Antonello Passucci che chiude tredicesimo con 19 prede. Le donne arrivano quinte e la Zuzzaro Anna riesce ad arrivare nona con 13 prede.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserva Marcello Messina)

1 – YATES Richard – England – 967 PUNTI – 32 PREDE

13 – PASSUCCI Antonello – 551 PUNTI – 19 PREDE

21 – TAVOLA Alessandro – 590 PUNTI – 20 PREDE

38 – STEFANO Guido – 359 PUNTI – 12 PREDE

52 – MONTEPAGANO Filippo – 348 PUNTI – 12 PREDE

75 – MUCCIOLA Massimo – 124 PUNTI – 4 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – England – 44 PENALITA’ – 2.676 PUNTI – 87 PREDE

8 – Italy – 124 PENALITA’ – 1.972 PUNTI – 67 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserva Monica di Cesare)

1 – GORMLEY Lisa – Ireland – 835 PUNTI – 26 PREDE

9 – ZUZZARO Anna – 411 PUNTI – 13 PREDE

18 – LUBRANO Rosa – 408 PUNTI – 12 PREDE

27 – MICELA Isabella – 374 PUNTI – 12 PREDE

30 – PALMA Patrizia – 206 PUNTI – 7 PREDE

50 – PASQUALI Manuela – 147 PUNTI – 5 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Ireland – 37 PENALITA’ – 2.276 PUNTI – 73 PREDE

5 – Italy – 84 PENALITA’ – 1.546 PUNTI – 49 PREDE

 

Wednesday 16 November 2016

12:00-16:00 – 3rd competition day – uomini a Kilgorman – donne a Curracloe

 

Per rivedere uno spiraglio di luce per il podio, servivano due buoni piazzamenti e i nostri atleti tirano fuori tutto il loro orgoglio e riescono nell’impresa. Gli uomini salgono sul podio di giornata, classificandosi terzi con l’ottimo risultato individuale di Alessandro Tavola quinto assoluto con 17 prede. Anche le donne recuperano posizioni e si piazzano quarte di manche con un buon piazzamento di Monica di Cesare undicesima con 16 prede.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserva Marcello Messina)

1 – CHORA Helio – Portugal – 624 PUNTI – 20 PREDE

5 – TAVOLA Alessandro – 536 PUNTI – 17 PREDE

7 – MUCCIOLA Massimo – 531 PUNTI – 16 PREDE

18 – PASSUCCI Antonello – 376 PUNTI – 12 PREDE

56 – MONTEPAGANO Filippo – 466 PUNTI – 15 PREDE

80 – STEFANO Guido – 135 PUNTI – 4 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – Portugal – 46 PENALITA’ – 2.304 PUNTI – 74 PREDE

3  Italy – 86 PENALITA’ – 2.044 PUNTI – 64 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserva Manuela Pasquali)

1 – LOUW Anna Elizabeth Maria – South Africa – 718 PUNTI – 23 PREDE

11 – DI CESARE Monica – 482 PUNTI – 16 PREDE

20 – LUBRANO Rosa – 278 PUNTI – 9 PREDE

21 – ZUZZARO Anna – 397 PUNTI – 12 PREDE

22 – MICELA Isabella – 311 PUNTI – 10 PREDE

51 – PALMA Patrizia – 128 PUNTI – 4 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Croatia – 38 PENALITA’ – 2-192 71 28

4 – Italy 11 + 20 + 21 + 22 = 74 1 596 51 3

 

Thursday 17 November 2016

12:00-16:00 – 4th competition day – uomini e donne a Ballinesker

Prima dell’ultima manche, gli uomini possono salire matematicamente a podio, mentre per le donne serve un primo di manche per sperare in un bronzo finale. purtroppo gli uomini chiudono quinti di manche e Massimo Mucciola porta a casa un ottimo nono assoluto di giornata con 13 prede, ma non basta per salire sul podio. Anche le donne fanno una bella gara e si piazzano quarte di manche con l’ottima Lisa Micela che arriva ottava con 7 prede, ma anche loro saranno fuori dalle medaglie finali.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserva Stefano Guido)

1 – BASTIAT Kevin – France – 625 PUNTI – 20 PREDE

9 – MUCCIOLA Massimo – 428 PUNTI – 13 PREDE

16 – MESSINA Marcello – 444 PUNTI – 13 PREDE

27 – PASSUCCI Antonello – 342 PUNTI – 10 PREDE

47 – MONTEPAGANO Filippo – 245 PUNTI – 8 PREDE

79 – TAVOLA Alessandro – 103 PUNTI – 3 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – Ireland – 43 PENALITA’ – 1.951 PUNTI – 61 PREDE

5 – Italy – 99 PENALITA’ – 1.562 PUNTI – 47 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserva Manuela Pasquali)

1 – CANTWELL Jane – Ireland – 267 PUNTI – 9 PREDE

8 – MICELA Isabella – 193 PUNTI – 7 PREDE

16 – DI CESARE Monica – 186 PUNTI – 6 PREDE

20 – PALMA Patrizia – 130 PUNTI – 4 PREDE

34 – LUBRANO Rosa – 97 PUNTI – 3 PREDE

45 – ZUZZARO Anna – 63 PUNTI – 2 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Ireland – 52 PENALITA’ – 845 PUNTI – 28 PREDE

4 – Italy – 78 PENALITA’ – 669 PUNTI – 22 PREDE

 

Friday 18 November  2016

Le “due Italie” sono onorevolmente quinte.

Classifica finale e Cerimonia di premiazione

La classifica finale arriva dopo ore di conti e speranze che si spengono man mano che i settori vengono chiusi, entrambe le nostre nazionali chiudono il mondiale con un quinto assoluto. Nell’individuale spiccano i risultati di Mucciola Massimo che chiude undicesimo con 100 penalità e 49 prede totali, mentre tra le donne la spunta Lubrano Rosa che si piazza sedicesima con 86 penalità e 34 prede totali. Vince il titolo per nazioni l’Irlanda sia negli uomini che nelle donne, mentre l’individuale se lo aggiudicano L’irlandese Mulcahy Alan con 35 penalità e 77 prede e la Sud Africana Louw Anna Elizabeth Maria con 21 penalità e 61 prede.

 

INDIVIDUALE MASCHILE (riserve: MESSINA Marcello – STEFANO Guido)

1 – MULCAHY Alan – Ireland – 35 PENALITA’ – 77 PREDE

2 – MCKEE Harry – Ireland – 39 PENALITA’ – 62 PREDE

3 – CHORA Helio – Portugal – 58 PENALITA’ – 66 PREDE

11 – MUCCIOLA Massimo – 100 PENALITA’ – 49 PREDE

20 – PASSUCCI Antonello – 123 PENALITA’ – 47 PREDE

28 – TAVOLA Alessandro – 147 PENALITA’ – 51 PREDE

35 – MONTEPAGANO Filippo – 163 PENALITA’ – 51 PREDE

 

NAZIONI MASCHILE

1 – Ireland – 10 PENALITA’ – 8.426 PUNTI – 275 PREDE

2 – England – 18 PENALITA’ – 8.293 PUNTI – 269 PREDE

3 – Spain – 19 PENALITA’ – 8.406 PUNTI – 276 PREDE

5 – Italy – 22 PENALITA’ – 7.232 PUNTI – 233 PREDE

 

INDIVIDUALE FEMMINILE (riserve: Monica di Cesare – Manuela Pasquali)

1 – LOUW Anna Elizabeth Maria – South Africa – 21 PENALITA’ – 61 PREDE

2 – GORMLEY Lisa – Ireland – 28 PENALITA’ – 56 PREDE

3 – WHITTY Anne – Ireland – 43 PENALITA’ – 46 PREDE

16 – LUBRANO Rosa – 86 PENALITA’ – 34 PREDE

17 – MICELA Isabella – 87 PENALITA’ – 34 PREDE

29 – ZUZZARO Anna – 115 PENALITA’ – 31 PREDE

37 – PALMA Patrizia – 144 PENALITA’ – 20 PREDE

 

NAZIONI FEMMINILE

1 – Ireland – 8 PENALITA’ – 6.143 PUNTI – 195 PREDE

2 – Croatia – 14 PENALITA’ – 6.120 PUNTI – 202 PREDE

3 – Netherlands – 17 PENALITA’ – 5.851 PUNTI – 186 PREDE

5 – Italy – 22 PENALITA’ – 4.681 PUNTI – 152 PREDE

 

Purtroppo un Mondiale difficile sotto tutti i punti di vista, che non ci ha permesso di trovare la strada giusta per salire sul podio, ma siamo certi che tutti hanno dato il 101% difendendo con i denti la maglia che le nostre Nazionali portano sempre con orgoglio.

Un ringraziamento speciale va alla FIPSAS per aver dato tutto il supporto alle nostre Nazionali e per averci fornito i dati per completare questo articolo.