Sterminare o lasciar diffondere il pesce serra?

Che sia un temibile predatore non c’è dubbio. Il pesce serra però da cattura sporadica della pesca in mare italiana della fine Duemila, oggi pare essere diventato uno dei primi attori, e cioè uno de pesci più pescati da chi lancia a spinning o pesca a fondo in Italia.
La pesca al pesce serra, che puoi approfondire cliccando sul link) si sta facendo sempre più tecnica. Noi pescatori ci siamo prefezionati nel pescarlo, con calamenti/montature sempre più precise.
Se in alcuni dei nostri articoli, scritti anche sulla nostra piattaforma di vendita di attrezzatura Pesca Fishing Shop, abbiamo parlato di come fare gli inneschi o collegare i finali in cavetto d’acciaio, questa volta vogliamo veramente chiedere il vostro parere: come considerate voi il serra? Un pesce da sterminare o da lasciar diffondere?
Un amico ci ha segnalato la foto che vedete.
Abbiamo offuscato il viso al pescatore che tiene quei pesci e che immaginiamo non sia stato solo a pescare. Si tratta di pesci sopra la misura minima e nessuno può dirgli che abbia superato i 5 chili, poichè su quel molo avrebbero potuto essere anche in 4 o 5 a pescare con lui. Nessuno contesta questo.
È sicuramente stata una pescata divertente e quei pesci non saranno sprecati.
La domanda che vi poniamo è come lo considerate?
Pesce invasore alloctono da estirpare in quanto razzia orate e altri pesci?
Un pesce come un altro che sarebbe meglio pescare quando raggiunge la taglia adulta?

La Redazione di PescaTV.it (sezione pesca a surfcasting)

SurfCasting TV è il canale italiano di chi ama la pesca dalla spiaggia: per chi la vuole imparare, cosiccome per chi la pratica già da tanto tempo e vuole leggere interviste a pescatori noti del settore, ritrovare approfondimenti sulle tecniche di pesca e sui migliori itinerari. La redazione di SurfCasting TV (del gruppo Pesca TV - http://pescatv.it ) è formata da pescatori, articolisti, fotografi, agonisti della pesca sportiva e videomaker appassionati di pesca. Abbiamo come te a cuore il rispetto della natura e la pratica del nostro passatempo preferito, quello che si fa con canna da pesca e mulinello tra le mani, sapendo di pescare bene ed in maniera etica. Oltre rispetto delle leggi scritte, vogliamo diffondere il rispetto di "leggi che non sono scritte", come per esempio il rilascio di pesci di piccole dimensioni (anche quando superano le misure minime di legge).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *