Surfcasting: Campionato italiano a box 2016 sulle spiagge di San Benedetto

Surfcasting: Campionato italiano a box 2016 sulle spiagge di San Benedetto

Il surfcasting agonistico è tornato in scena a San Benedetto. L’1 e 2 luglio 2016 si è tenuto nella zona di San Benedetto del Tronto il Campionato Italiano a Box 2016 di pesca a surfcasting. Due manche disputate a due canne in box di tre partecipanti. Per la misurazione delle prede è stato adottato il regolamento di catch & release nazionale con l’adozione della tabella di conversione che assegna un punteggio tecnico in base alla lunghezza delle prede. Le due manche sono state disputate alternativamente sui campi gara di cupra marittima “contadino” e la spiaggia del parco naturale della sentina.

Campo gara Cupra Contadino

Il campo gara di Cupra Contadino è molto particolare, a distanza variabili tra gli 80 e i 150 metri dalla spiaggia sono presenti alcune scogliere parallele alla spiaggia che definiscono la morfologia del fondale. Contrariamente a quanto la granulometria della sabbia indica il fondale è poco profondo quando ci si trova al centro delle scogliere, molto profondo quando ci si trova senza le scogliere di fronte. Non si genera il classico impianto di pascolo dei grufolatori definito da canaloni orizzontali e buche, i pesci sono presenti a macchie in vicinanza delle scogliere o nelle zone di minor profondità alle spalle delle scogliere stesse. Soltanto la ricerca continua nei pressi delle scogliere può garantire qualche cattura, ne è prova il fatto che i primi di settore vengono raggiunti con pochissime prede (8 / 10). Per i malcapitati che non hanno le scogliere di fronte la gara diventa difficilissima se non impossibile. Assente il pesce di galla fatta eccezione per alcune catture di cefali, la gara si e’ disputata alla ricerca dei grufolatori durante la notte.

Campo gara della Sentina

Spiaggia a granulometria grossa con la presenza di ciottoli, indica una notevole profondità già nei primi metri con un gradino molto pronunciato. La profondità elevata di questa spiaggia consente la presenza di specie di solito catturabili soltanto dalla barca, come i Lanzardi, una specie di sgombridi con il ventre maculato divertentissimi da catturare. Durante le ore notturne spariti i lanzardi, la gara si e’ concentrata sula cattura di mormore e sugheri anche di buona taglia e in notevole numero. I primi e i secondi di settore hanno superato in media le 30 unità arrivando anche a 50 pesci  con molte prede di taglia.

Un campo gara fantastico e una location selvaggia hanno reso la manche alla sentina veramente divertente ma non facile; questo campo infatti ha visto la debacle di atleti blasonati.

La gara – venerdi 1 luglio prima manche

La giornata è molto calda e c’è assenza di vento, si presagisce una pescata ricca di pesce in particolare di grufolatori durante la notturna. La gara comincia alle 20 e tutti provano a fare qualche cefalo al contadino sapendo che il pesce di galla e’ assente. Alla sentina invece cominciano le catture dei lanzardi anche se non in numero eccezionale a causa delle ombre della sera che cominciano già a farsi vedere sulla costa adriatica. A fine prova vediamo vincere i settori l’A.S.D. Martin Pescatore Cesano, A.P.S. Cecina, S.P.S. Casting Blue Marlin, A.S.D. Surfcasting Adriatic, Lega Navale Italiana Cupra Marittima e l’A.S.D. Fisherman Foggia

Classifica prima prova del Campionato italiano di pesca a surfcasting a box 2016 (clicca sul link)

La gara – sabato 2 luglio seconda manche

La seconda manche ha visto l’inversione dei campi gara e una leggera brezza che ha abbassato leggermente il numero delle catture.

A fine gara, si ripetono con un primo di settore l’A.S.D. Martin Pescatore Cesano, l’ A.S.D. Surfcasting Adriatic, la Lega Navale Italiana Cupra Marittima e S.P.S. Casting Blue Marlin. Vince anche con un primo di settore in questa prova l’A.S.D. Mondial Sport.

Classifica seconda prova del Campionato italiano di pesca a surfcasting a box 2016 (clicca sul link)

Vince il campionato italiano a BOX  la società A.S.D Martin Pescatore Cesano con 9617 punti riprendendo il titolo italiano conquistato nel 2014, alla società Tiber Surf campione Italiana 2015.

Al secondo posto Lega Navale Italiana Cupra Marittima Colmic con 6918 punti.
Al terzo posto S.P.S. Casting Blue Marlin con 6883 punti.

Un ringraziamento alla società organizzatrice APSD SAN BENEDETTO che ha fatto si che tutto si svolgesse regolarmente con una organizzazione impeccabile.

Un ringraziamento al Direttore di Gara Zefferino Guidi.

Si ringrazia Zefferino Guidi inoltre per le informazioni e le foto.

Surfcasting: Campionato italiano a box 2016 sulle spiagge di San Benedetto

Pasquale Iannuzzi

Amante del surfcasting e del lancio tecnico pesco su spiagge laziali e campane.